Panini dolci autunnali con cannella e zenzero

def

Qui da noi in genere il mese di ottobre è una delizia! Anche quest’anno non si è davvero smentito. Durante il giorno il clima è veramente mite, il sole è caldo e si può tranquillamente prendere il sole sulla spiaggia.
Ciò non toglie che è comunque autunno e la natura puntualmente ce lo ricorda. Ecco allora che mio figlio e mio marito si trasformano in accaniti segugi di funghi e castagne e, quando arrivano con i loro cestini colmi di queste bontà che questa terra generosa ci regala, svanisce anche la malinconia della bella stagione che se ne va.
Mi è venuto così il desiderio di preparare questi panini che hanno il profumo speziato che si addice molto a questa stagione.

Ingredienti:
450g di farina
90g di burro
1/2 cubetto di lievito di birra
un cucchiaino di sale
90g di zucchero di canna
250ml di latte
zenzero fresco
2 cucchiai di cannella
3 cucchiai di zucchero di canna (per il ripieno)

Procedimento:

Intiepidite il latte e scioglietevi il lievito con un cucchiaio dei 90g di zucchero. Mentre il latte si raffredda, prendete una ciotola e metteteci dentro la farina, lo zucchero rimasto, il cucchiaino di sale e lo zenzero grattugiato (io ne ho usato un bel pezzo, dipende da quanto vi piace!). Aggiungete il latte con il lievito e mescolate, lavorate con le mani fino ad ottenere un impasto sodo. Dategli una forma sferica e lasciate lievitare per un’ora.
Preparate il ripieno mescolando la cannella con lo zucchero e, trascorso il tempo di posa, l’impasto avrà raddoppiato il suo volume: tagliatelo a metà e stendete la prima parte su di un tagliere a formare un rettangolo, cospargetelo con il ripieno e chiudete il rettangolo come se steste piegando una lettera da imbustare, prima un lato poi l’altro, sovrapponendoli. A questo punto potete sbizzarrirvi con le forme: io ho tagliato delle striscioline e alcune le ho attorcigliate, altre lo ho avvolte su loro stesse formando delle girelle.
Ponete i panini sulla placca da forno (con la carta forno eh!) cospargeteli di granella di zucchero a piacere e cuocete a 250° per 10-15 minuti. Sono deliziosi e profumatissimi, ma il miglior modo per gustarli è quando sono ancora caldi, e la mattina a colazione potete scaldarli velocemente nel microonde, saranno gustosi e fragranti come apena sfornati!

Con questa ricetta partecipo al contest Cannella mon Amour di Blueberry Muffin Bakery

contestcinnamonmonamour

Annunci

Tortine alle ciliegie – Mini cherry pies

crostatine2

Approfittiamo di questi buonissimi ma fugaci frutti che la natura ci regala per preparare delle deliziose tortine.

INGREDIENTI:
350g di ciliegie denocciolate e divise a metà
2 cucchiai di amido di mais
2 cucchiai di zucchero
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
1/2 cucchiaino di cannella in polvere
una manciata di mandorle
pasta frolla impastata velocemente con:
300g di farina
100g di burro
100g di zucchero
1 uovo intero + un tuorlo

Per prima cosa preparate la pasta frolla che metterete in frigo per circa un’ora.
Preriscaldate il forno a 180° e imburrate uno stampo da muffin da 12.
Mettete le ciliegie snocciolate e tagliate a metà in una terrina con l’amido di mais,lo zucchero, l’estratto di vaniglia e la cannella.
Stendete due terzi della pasta in una sfoglia sottile e con uno stampino tagliapasta ricavate 12 dischi di circa 6 cm. di diametro con cui rivestirete lo stampo.
Riempite i dischi con le ciliegie.
Tritate non troppo fini le mandorle e strofinatele tra le mani con la pasta rimasta in modo da formare un crumble con il quale coprirete le tortine.
Infornate per circa 20 minuti o fino a che non saranno dorati.Lasciateli riposare per una decina di minuti e poi toglieteli dallo stampo aiutandovi con un coltellino.
Serviteli tiepidi o freddi.
Delle mini cherry crumble pies davvero gustose!

Con questa ricetta partecipo al contest di http://www.panemarmellata.com

2

As American as an Apple Pie!

IMG_4589

Qualche giorno fa mia figlia ed io ci siamo cimentate in questa tipica ricetta americana perché avevo delle mele da usare. L’apple pie, o crostata di mele, ha una storia particolarmente interessante: le pies si preparavano per conservare i cibi, che venivano messi all’interno di questo impasto molto simile alla pasta brisè e che assolutamente non è una pasta frolla (anche se, su mio gusto personale trovo che farla con la pasta frolla la renda molto più gustosa!).
Piano piano questo dolce è entrato nelle case di tutti gli americani, perché preparato con ingredienti semplici e poco costosi, tanto da divenire quasi il simbolo della nazione. Un’equivalente della nostra pizza, insomma. E chi è che non ricorda le mitiche torte che Nonna Papera lasciava raffreddare sul davanzale della finestra? Erano proprio come questa!
La ricetta è una rivisitazione di quella di Martha Stewart (qui)

Ingredienti per la crosta (stampo di circa 22 cm):
350 g farina tipo OO
5 g sale
5 g di zucchero
240 g di burro
80 g di acqua freddissima

Ingredienti per il ripieno:
8-9 mele Granny Smith, Golden Delicious, o comunque tipi di mela che non perdano la loro forma durante la cottura, io qui ho usato delle pink lady che mi erano avanzate.
170 g di zucchero
un cucchiaino di cannella
un cucchiaino di noce moscata
30 ml di succo di limone
30g di burro
50 gr di farina
un pizzico di sale

Preparate la crosta: unite sale, zucchero e farina con il burro. Impastate finché il tutto non risulti “sbricioloso” e aggiungete l’acqua (che deve essere freddissima!). Lavorate per ottenere un composto omogeneo. Dividetelo in due pagnotte, avvolgetelo nella pellicola e riponete in frigo per almeno un’ora.

Intanto preparate il ripieno: pulite, sbucciate e tagliate le mele a spicchi (questa è la parte più noiosa) e mettetele in una ciotola con il succo di limone per evitare che anneriscano. Aggiungete lo zucchero, le spezie e amalgamate il tutto. Lasciatele mantecare per mezz’ora. Trascorso questo tempo eliminate il succo che le mele avranno rilasciato, e spolverizzatele con la farina.

Preriscaldate il forno a 180 °.Tirate fuori la pasta dal frigo e stendetela con l’aiuto di un matterello e cospargendo il piano da lavoro con un pò di farina. Stendete fino a quando non ha raggiunto una dimensione adatta alla teglia che volete usare, meglio se rotonda, e con uno spessore di almeno mezzo millimetro. Adagiatela sullo stampo in modo che fuoriesca dai bordi e fate aderire bene. Riempite con le mele, non importa se il ripieno sia molto alto, anzi meglio! Una volta disposte le mele metteteci su il burro a tocchetti e stendete la seconda parte della pasta. Ricoprite il tutto e sigillate i bordi come vi piace, per esempio con le punte di una forchetta. Con un coltello effettuate dei tagli sulla superficie per agevolare la cottura. (Se volete potete spennellarla con un pò di tuorlo d’uovo). Infornate per circa 50 minuti e se la crosta imbrunisce troppo ricopritela con un pò di alluminio.

IMG_4599_1

Sfornate, lasciate raffreddare e servite con un pò di gelato alla vaniglia, gnam!