Tagliatelle al ragù di sgombro

IMG_5178

Questa ricetta me l’ha gentilmente”passata” mia sorella. Io l’ho subito provata e devo dire che ne vale davvero la pena.

Questi sono gli ingredienti:
8 filetti di sgombro (che vi farete preparare dal pescivendolo)
1 spicchio di aglio
800g. di pomodori pelati
1 ciuffo di prezzemolo
400g di tagliatelle di grano duro
olio evo
sale,pepe o peperoncino
vino bianco

In una padella fate soffriggere lo spicchio di aglio. Togliete la pelle al pesce e battetelo al coltello su di un tagliere fino a renderlo simile a della carne macinata.
Quando l’aglio è imbiondito unite lo sgombro, salate, pepate e fate rosolare per una decina di minuti. A questo punto sfumate con del vino bianco. Una volta che il vino sarà evaporato unite i pomodori che avrete frullato per ricavarne un passato. Aggiustate di sale e pepe e lasciate cuocere per circa un’ora. Prima di spegnere unite il prezzemolo tritato.
Cuocete le tagliatelle in abbondante acqua salata e quando saranno cotte conditele con questa bontà.

Annunci

Paccheri vegetariani

paccheri 3

Domenica mattina, dopo la solita passeggiatina nell’orto, mio marito mi ha portato due carciofi e una manciata di peperoncini verdi (i primi della stagione).
Dopo un attimo di riflessione ho preso la mia padella wok e mi sono inventata questa ricetta.

Ho affettato una bella cipolla, l’ho messa in padella con olio evo e l’ho fatta soffriggere un pò.
Ho aggiunto i carciofi tagliati a fettine, i peperoncini privati dei semi e tagliati a striscioline, due zucchine grattugiate, sale e pepe e ho fatto insaporire per una decina di minuti. Passato questo tempo ho aggiunto mezzo bicchiere d’acqua e ho abbassato la fiamma al minimo.
Nel frattempo che le verdure cuocevano ho tagliato a metà 300g. circa di pomodori datterini, li ho sistemati sulla placca del forno rivestita di carta, li ho cosparsi con un velo di zucchero, di sale, di origano e li ho fatti caramellare a 160° per un’oretta.
Una volta cotte le verdure e asciugata l’acqua, ho aggiunto i pomodori e una generosa dose di prezzemolo e basilico. Ho fatto saltare due minuti e ho spento.
Ho lessato circa 400g di paccheri e li ho saltati in padella con questo buonissimo sughetto! Ho servito con scaglie di grana, gnam!

Straccetti di palamita con pomodori datterini caramellati e rucola

img_5035La palamita è un pesce azzurro molto gustoso che, per la presenza di poche spine si presta ad essere cucinato sfilettato o a cubetti proprio come si fa con il pesce spada o con il tonno.

Io in genere prego il pescivendolo di ricavare da una palamita, che di solito raggiunge il peso di circa un chilo o poco più,due filetti che poi taglio nel modo che preferisco.

Questa volta ne ho ricavato degli straccetti.

INGREDIENTI

700/800g. di palamita

300g. di pomodori datterini

2 o 3 manciate di rucola

cipolla rossa

sale – zucchero – olio evo

aceto balsamico

un rametto di rosmarino

Accendete il grill del forno a 200°. Lavate e asciugate i pomodori, tagliateli a metà. Rivestite la placca con carta da forno e sistematevi i pomodori con la parte tagliata rivolta verso l’alto.Spolverizzate con sale e zucchero e infornate fino a che iniziano a scurirsi alla base.

Mettete in una larga padella antiaderente due cucchiai di olio e quando è ben calda scottate un poco alla volta gli straccetti di palamita. Man mano che sono pronti metteteli in un piatto e tenete in caldo.

Tagliate mezza cipolla rossa a fettine sottili mettetela nella stessa padella con tre cucchiai di olio. Quando inizia a soffriggere unite tre cucchiai di aceto balsamico e il rosmarino. Fate evaporare per qualche attimo e aggiungete il pesce ed i pomodori. Aggiustate di sale e fate insaporire per qualche minuto. Prima di spegnere unite la rucola, amalgamate e spegnete.

Vi assicuro che è una bontà che piacerà anche a chi non ama molto il pesce.